domenica 8 giugno 2008

Silenzio? No grazie

Potenza della rete o problemi della carta stampata?
Già il secondo giornale ha utilizzato un'immagine prelevata dal mio blog per usarla in servizi su Pietro Gatti. Fin qui nulla di male, anzi.
Il problema comincia a sussistere quando non si ha la delicatezza di citare la fonte. E' successo anche in altre occasioni come i servizi su Madonna della Grotta ed altri.
Non lo dico per presunzione, ma il mio è un blog molto visitato, anche da talune persone che poi hanno la faccia tosta di affermare di non sapere che io abbia un blog. Questo nonostante alcune iniziative importanti siano partite proprio da qui.
Una riparazione pubblica sarebbe doverosa. Non basta una mail
per giustificarsi del disguido, come ha fatto qualcuno.

Ecco l'immagine in questione



Non è colpa mia se ho dovuto violare il silenzio su Pietro Gatti.


11 commenti:

  1. Pino, sono solidale con te. La fonte va citata in una qualsiasi forma.

    RispondiElimina
  2. Grazie Angelo. Il prelievo a sbafo sta diventando una cattiva abitudine.

    RispondiElimina
  3. MASSIMA SOLIDARIETA' A PINO SANTORO. Se ciò che è accaduto è dovuto al fatto che magari l'immagine è tratta dal blog dei cegliesi nel mondo o fi Pietro Gatti, dove ho potuto dimenticare di citare l'autore della foto, me ne dispiace e chiedo scusa, ma generlamente parlando i lavori di Pino da me utilizzati riportano la citazione dell'autore, come ad esempio nel landscape che ho prodotto su flick (nel mio sito personale) ogni foto riporta il nome di Pino.

    RispondiElimina
  4. Infatti Giacomo non era rivolta ai blog. Come ho riportato nel post tramite mail qualcuno si è giustificato per l'utilizzo improprio, quindi sapeva chi era l'autore.

    RispondiElimina
  5. ceglieterrestre9 giugno 2008 02:34

    Ciao Pino, penso che sia giusto dire la fonte di quando uno copia e incolla, spero di non avere mai sbagliato, tu conosci la mia scarsa dimestichezza col computer.un caro saluto e buona giornata


    No conoscevo la poesia che hai messo di Pietro Gatti. ciao

    RispondiElimina
  6. Sta tranquilla franca, qui parlo dei giornali che pubblicano immagini e dimenticarsi della fonte.

    RispondiElimina
  7. Eh già Caro Pino... nella mia terra si dice così: "Prima s'ammazzanu i Cristiani e poi si c'addumanna scusa"! Ovvero: Prima si ammazza la gente e poi si chiede loro scusa.

    Vuol dire che è troppo semplice chiedere scusa dopo aver fatto qualcosa senza pergiunta porvi rimedio tangibile.

    Un affettuoso abbraccio


    P.s.

    Da qualche parte ho letto che a Ceglie non c'è arte...ma forse non sono passati di qui o da casa tua. Visto che purtroppo le tue opere possiamo vederle solo in luoghi privati, ringrazio splinder che ti da la possibilità di renderci partecipi di cotanta bellezza. Grazie :))

    RispondiElimina
  8. biondidomenico9 giugno 2008 05:43

    Il tuo è un falso problema Pino.


    Chi vuoi che abbia badato all'articolo o tantomeno al suo contenuto?

    La carta è stata sicuramente appallottolata e buttata non penso che esista gente che conservi più gli articoli dei giornali.


    I quotidiani ormai non li legge più nessuno. Ieri ricontrollai in edicola le statistiche delle tirature e delle vendite.

    Di fatto sono diventati dei fogli semiclandestini.


    La tua produzione invece è qui sul tuo bel blog, la possiamo apprezzare e commentare.


    Lasciali perdere che è meglio e non fai cattivo sangue.

    RispondiElimina
  9. biondidomenico9 giugno 2008 06:18

    Oooops... volevo dire "non fare".


    La carta viene buttata, i commenti invece restano (e non inquinano).

    RispondiElimina
  10. scusami pino, quel qualcuno sono io e lo puoi dire tranquillamente. ti ho scritto per scusarmi del disguido (scrivendoti che non era dipeso da me) e tra l'altro non ho avuto un feedback da parte tua. se a te non basta chiedi scuse formali a la gazzetta. per quanto mi riguarda sono a posto.

    ciao

    RispondiElimina
  11. ma dalla Gazzetta che cosa ti aspettavi?non ti curar di loro...

    RispondiElimina