sabato 27 marzo 2010

Alla mia città






Grafica del maestro Pino Santoro (www.pinosantoro.it)



A CEGLIE 



Neve vanitosa
in fiocchi ballerini esordisce
su proscenio bianco di calce.
In penombra silenziosa
arabesco albe radiose
e schiudo per te primavere.
Aura diffusa di antico,
impalpabile abbraccio,
non trasforma in santuario da amare.
Con false promesse
ti possiedono amanti di turno.

Da "Proscenio bianco di calce" di Pino Santoro

4 commenti:

  1. ceglieterrestre27 marzo 2010 03:04


    Bellissima Pino, in onore dedicherò un post sul blog di Ceglie.ciao

    RispondiElimina

  2. Complimenti pino
    la frecciatina finale a chi a turno gestisce la cosa pubblica a  ceglie è molto chiara
    F.G.

    RispondiElimina

  3. complimenti pino bellissima davvero!!!
    VALENTINA

    RispondiElimina