venerdì 18 gennaio 2008

La mente per vedere

Una donna prorompente di vitalità psico fisica con occhiali spessissimi e un procedere a tentoni. Ma la mente no. La mente acuta e penetrante spazia su argomenti vari, anche se gli occhi sono anni che non si possono posare sulla pagina scritta.
La verità non sta in nessun libro sapienziale, ma nella esperienza di ciascuno. Un fiore antico mai fu descritto con altrettanta bellezza. La conversazione spesso cade sulla madre, donna emancipata e forte. Intere generazioni furono educate alla mente critica e razionale e alla vita intrisa di poesia.
Sintesi di ragione e sentimento. Chi imbocca Viale Risorgimento può notarla dietro i vetri della finestra, mentre guarda il mondo immaginario che alimenta i suoi sogni
E' Rita Santoro Mastantuono maestra elementare e poetessa

Da "La pampanella amara" di Vincenzo Gasparro.

1 commento:

  1. ceglieterrestre19 gennaio 2008 07:03

    Continuerà a vedere un mondo di sogni, pulito pieno di luce. Nella sua mente non c'è posto per la notte.

    RispondiElimina