venerdì 11 gennaio 2008

I poveri valgono meno delle auto


La tavola del contadino (Pino Santoro)

"Stiamo assistendo nel mercato globale alla competizione tra 800 milioni di automobili e 2 miliardi di persone, le più povere del mondo, per le stesse materie prime, per lo stesso grano. Attualmente ci troviamo in una nuova era economica dove petrolio ed alimenti sono beni di prima necessità intercambiabili, dato che noi
possiamo trasformare grano, canna da zucchero, soia ed altro ancora, in carburante per automobili. Di fatto il prezzo del petrolio sta cominciando a condizionare il prezzo degli alimenti”.

(Lester Brown, Worldwatch Institute)

2 commenti:

  1. Gli Amish hanno risolto il problema usando le tipiche carrozze con cavalli.

    Su qualche blog sono stato preso in giro perchè voglio che la gente a Ceglie ritorni ad usare i piedi per camminare piuttosto che le quattro ruote.

    La soluzione della politica(cegliese) è nelle rotatorie...

    Mentre preferirei di gran lunga che anche loro usassero i piedi od i mezzi pubblici.

    Nei paesi nordici anche i Re usano la metropolitana o la bici.

    Noi invece a volte per farci notare usiamo anche l'auto blu.

    RispondiElimina
  2. ceglieterrestre12 gennaio 2008 09:46

    Sto usando i piedi e sicuro sono più economici,uso la carrozza, quando devo fare parecchia strada. ciao franca

    RispondiElimina