giovedì 25 febbraio 2010

Homo Insapiens

Questo mio video lo dedico a tutti quei "birbantelli" che speculano e ridono sui disastri ambientali e le disgrazie di intere popolazioni.


La sofferenza di alcuni non può diventare oro per altri.


Non basta usare frasi bibliche come: "L'esercito del bene contro quello del male" per nascondere le proprie colpe.

Soldi soldi soldi....


Video e musiche di Pino Santoro

4 commenti:

  1. Video duro e suggestivo che giustamente contiene un fondo di speranza, bravo Pino!

    RispondiElimina
  2. ceglieterrestre26 febbraio 2010 11:47

    Come ho scritto io, faremo la fine "de 'na bolla de sapone".Puff!!
    Bellissimo!! Ciao Pino, mi devi insegnare quando vengo.Un caro saluto franca
    http://ceglieterrestre.splinder.com/post/22292007/%27Na+bolla+de+sapone

    RispondiElimina
  3. La libertà questa sconosciuta

    RispondiElimina
  4. Video suggestivo ed inquetante, di un certo rilievo artistico direi.
    Certamente muove riflessioni profonde sul nostro essere e sul  futuro della nostra spece che, chiamata a rappresentare l'espressione massima dell'ordine e dell'armonia in contrapposizione al primordiale confuso stato degli elementi, le sta provando tutte per vanificare il prodigio che ha portato alla vita nella sua forma più evoluta.
    Eppure basterebbe trovare in ognuno di noi quella "bellezza interiore" che ci appartiene in fondo perchè indissolubilmente legata alla vita stessa, se solo fossimo capaci di ripudiare le nostre pulsioni più basse, retaggio di uno stato spiritualmente inferiore.
    La bellezza interiore come salvezza coinvolge tanti possibili percorsi per il nostro pensiero, tante sono le possibili letture: religiose, spirituali e forse anche contingenti se si vuole sperare che un genere umano rinsavito sia capace di interpretare la propria esistenza rinunciando agli istinti più miseri per guardare finalmente la vita come dono che non può prescindere da una universale comunione e da un rispettoso equilibrio con la natura. 
    Sono tanti gli orrizzonti che si aprono davanti a questo voler cercare una speranza di poter sfuggire ad un destino che la ragione ci indica come inesorabilmente e drammaticamente segnato, ma restiamo troppo piccoli e confusi davanti a tutto questo.
    Caro Pino, devo dire che trovo interessante la tua arte "in movimento", animata, come interessante trovo la sonorità che l'accompagna in questo video.Questo per te è sicuramente un momento di evoluzione artistica essendo stato chiamato ad esprimere il tuo talento in forme diverse, come dicevi tu, trasferendolo dalla tela, anche se non è stata questa la prima esperienza in tal senso.Tutto comunque bello.
    Piero C.

    RispondiElimina