martedì 28 agosto 2007

La strada della morte


Potrebbe essere denominata a pieno titolo la strada della morte la provinciale Ceglie-Francavilla.

La percorro quasi ogni giorno ed ho perso il conto degli incidenti, anche mortali, ai quali ho assistito negli ultimi mesi. Ultimo in ordine di tempo questa mattina al semaforo vicino al Monumento in contrada Bax. Neppure i controlli assidui di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza, che non mancano mai su quella via, scoraggiano gli incoscienti che, troppo fiduciosi nelle proprie doti di spericolati guidatori, si esibiscono in sorpassi azzardati a velocità proibitive. Anche la segnaletica è presente in maniera sufficiente ma sembra ormai un optional coreografico e superfluo. Nemmeno il rosso dei semafori ferma la frenesia di quegli individui che non hanno rispetto per la loro vita (e purtroppo nemmeno per quella degli altri).
L'abitudine di passare con il rosso è purtroppo comune anche in città. La circonvallazione di via Francavilla e la circonvallazione all'altezza del Monterrone sono sicuramente ai primi posti per il numero di infrazioni.

La vita è unica ed irripetibile e alla sua perdita non esiste rimedio.

5 commenti:

  1. ceglieterrestre28 agosto 2007 13:23

    Forse sono daltonici.

    RispondiElimina
  2. Macchine fotografiche >> Foto >> Multe salate. Senza sconti per nessuno. Io credo che le multe siano un ottimo deterrente, perchè al giorno d'oggi il portafogli è la cosa che interessa di più.

    RispondiElimina
  3. quanto mai necessari questi richiami al buon senso, le auto sono delle armi improprie occorre esserne consapevoli tutte le volte che ci si sale

    RispondiElimina
  4. Questo post è scaturito da un mio profondo disagio per le moltissime volte che ho trovato la strada bloccata dagli incidenti mentre ambulanze, carabinieri e vigili del fuoco cercano di salvare il salvabile in soccorsi che a volte richiedono ore per la loro gravità.

    Pochi attimi di incoscienza possono trasformare il corso dell'esistenza quando non la cancellano definitivamente.

    RispondiElimina
  5. insieme alla patente si dovrebbe prendere ol porto d'armi per la conduzione di un'autovettura... con le leggi italiane in merito agli icidenti causati dallo stato di ebrezza ed incoscienza da sostanze varie, sono ridicole, basti pensare agli ultimi ommicidi sulle strade (di veri e propri ommicidi si tratta) il massimo che ti fanno ti ritirano la patente!!!!

    E VERGOGNOSO!!!!! troppo facile andare in strada a correre!!! se ci ho qualcuno sulle balle mi basta farmi un paio di bicchierini e poi investirlo....!!!! tanto ero in stato di ebrezza e se mi và male mi tolgono la patente!!!

    RispondiElimina