lunedì 3 gennaio 2011

Un tuffo nella poesia



Serale in città


Vanno collosi
gli echi delle pantomime
dai gorghi delle vie
invano
la vecchia torre
sfoglia petali di rintocchi
dalla corolla bruna
della campana
grande assente
il silenzio
ed accenna appena d'un dito
dagli alti tornanti dei terrazzi
anche tra i palmizi dei giardini
a ridosso delle fontane rugose
è metallico
il grido della sera.


Rita Santoro Mastantuono

5 commenti:

  1. Caro Pino, anzi Maestro...!! sono senza parole..non so per quale strana alchimia ma il tuo quadro riproduce ESATTAMENTE il paesaggio e l'atmosfera che ho immaginato ogni volta che ho letto questa poesia ,alla luce di questa strabiliante casualità mi permetto di farti una proposta ,anzi perchè sia più divertente vediamola come una sfida.
    Dunque ,ti propongo di illustrare almeno 10 poesie di mamma per poi fare una serie di mostre con recital a mio carico.
    cosa ne pensi? 
    ciao a presto
    A.M.M.

    RispondiElimina
  2. Carissima, accetto volentieri la "sfida" che mi alletta e onora. Rita è 'Le nostre radici" per cui avrà sempre un posto privilegiato in questo blog. In questi giorni vorrei venirti a trovare con un amico comune e ne parliamo di persona.
    A presto, Pino

    RispondiElimina
  3. Ricevuto il messaggio Anna Maria,
    a presto.

    RispondiElimina
  4. P.S.
    Il quadro qui rappresentato non è più disponibile poiché fu donato dal Commissario Prefettizio al Prefetto di Brindisi in occasione dell'inaugurazione della Casa Comunale.

    RispondiElimina
  5. ceglieterrestre5 gennaio 2011 02:04

    Bellissima idea coniugare l'arte! Un caro saluto

    RispondiElimina