mercoledì 13 ottobre 2010

Godetevi lo spettacolo!!!

Apparire... essere o... avere?


Che il teatrino della poitica (frase abusata in questo periodo dagli stessi attori) si alimenti delle luci abbaglianti della ribalta è noto da tempo. Gli attori (opss. i politici) presenziano con grande enfasi i grandi eventi e catastrofi finché, le luci dell'interesse pubblico accese, evidenziano il loro apparire. In tali occasioni non lesinano sorrisi e saluti davanti a stuoli di fotografi e telecamere dove sfogano vogliosi la spasmodica brama di esibizione. Basta guardare come nelle trasmissioni televisive si contendono con arroganza, spesso al limite del parossismo, i secondi in più negli interventi. I molteplici disastri ambientali, lutti di guerre, miserie umane, fame, disagi, diventano palcoscenici ambiti per la ribalta. Anche un'abbuffata riconciliatrice nel centro di Roma ladrona diventa un'occasione ghiotta per l'esibizione.
Ma la miseria e la pochezza di questa smania si infrange contro un Parlamento vuoto, indifferente al lutto che ha provocato una guerra (non una missione di pace) voluta da quegli stessi politici che con la loro assenza hanno offeso la memoria di chi si è sacrificato anche in loro nome.
Forse in Parlamento le luci non illuminano abbastanza la vanità umana.



I politici italiani non meritano il sacrificio dei nostri militari.



Paglia

3 commenti:


  1. verrà il cambiamento
    ed avrà i nostri voti!

    RispondiElimina
  2. ceglieterrestre17 ottobre 2010 06:15

    Qando andiamo a teatro paghiamo il biglietto, e anche  questi tristi spettacoli paghiamo sempre noi e i parenti dei caduti. 



    Sipario

    Quando si spengono le luci,
    tutto torna al suo posto.
    Gli attori si tolgono le maschere.
    Ancora una volta
    lo spettacolo è finito!
    Si ode da dietro le quinte
    il pianto straziante di una madre
    sola sconsolata incredula
    che anche questa volta
    la recita è finita male.
    Nel buio del palco cerca suo figlio
    lo chiama per nome
    lo vede fanciullo correre nel prato
    lo chiama e lui sorridente si gira
    e corre felice
    fra le braccia della mamma.

    franca bassi


    immagini in rete grazie

     

     

    RispondiElimina
  3. oramai siamo di fronte alla farsa patetica di attori da quattro soldi e di scarsa qualità... ogni volta che mi capita d'incontrarne uno nel mio zapping televisivo il dito sul telecomando agisce inconsapevolmente per evitarmi la nausea... son sempre più distanti dalla realtà e non si rendono conto che si stà avvicinando la loro fine... più insistono con questo atteggiamento, più la popolazione si disaffeziona dal fare politica... la loro politica, non quella quotidiana che ti obbliga a combattere per giungere alla fine della giornata con tutte le peripezie dovute ad una crisi sempre più pesante....!

    RispondiElimina