sabato 4 aprile 2009

Elettromagnetismo e salute a Ceglie


C’è una questione essenziale e ineludibile per la nostra comunità. Una questione che riguarda direttamente la nostra salute e la nostra vita e che, misteriosamente, sembra sia stata archiviata dalla classe politica locale che negli ultimi anni è stata chiamata ad amministrare la nostra città. È il problema dell’inquinamento elettromagnetico.


All’incirca due anni fa fu presentato alla III Commissione Consiliare del nostro comune uno studio preliminare che avrebbe dovuto portare alla redazione di un piano di localizzazione degli impianti di telecomunicazione e radiotelevisivi: in altre parole i ripetitori radiotelevisivi e le antenne di telefonia mobile. Lo studio prevedeva l’analisi delle emissioni elettromagnetiche degli impianti presenti sul territorio. In sintesi i risultati di tale studio hanno messo in evidenza in alcuni casi dati preoccupanti. In un caso in particolare le misurazioni avevano rilevato un valore di intensità del campo elettrico (V/m) pari a quasi il doppio dei valori massimi previsti dalla normativa nazionale e regionale.


È proprio la legge nazionale a prevedere che “I comuni possono adottare un regolamento per assicurare il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti e minimizzare l'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici.”. Questo regolamento non si sa per quale ragione da due anni è rimasto alla fase preliminare di conoscenza dello status quo. La fase successiva avrebbe dovuto prevedere un Piano di Localizzazione Comunale (PLC) come richiesto dalla legge nazionale e regionale.


L’obiettivo è quello di ridurre l'esposizione della popolazione residente ai campi elettromagnetici e assicurare la tutela della salute, dell'ambiente e del territorio. Alla luce di tutto questo chiediamo, nel silenzio assordante della politica sull’argomento, che vengano attuati i passi successivi previsti dalla legge ai fini dell’adozione del Piano di Localizzazione Comunale.


In particolare nei prossimi giorni chiederemo ufficialmente un incontro con l’Amministrazione per presentare questa nostra richiesta di intervento a brevissimo termine su questa vicenda che metta al centro la tutela dell’ambiente e della salute di tutta la nostra comunità.


A tal fine invitiamo tutta la blogosfera (gestori e lettori) a sottoscrivere questo appello alle istituzioni ripubblicandolo e firmandolo sul proprio blog o lasciando il proprio commento.




Blogger




Mimmo Barletta (AhiCeglie)



Francesco Monaco (Tribuna Libera)



Pino Santoro (Le Mie Radici e Salviamo Italia Redazione di Ceglie Messapica)




Daniela Epicoco, Paolo Santoro, Teodoro Santoro, Antonio Urso, Domenico Urso (Ceglie Messapica con Beppe Grillo)


Eligio Allegretti (Per Ceglie)
Angelo Palma (La voce)
Ceglie TVB
Alyssa77
NostalgicoDC




Rischi per la salute





4 commenti:

  1. Appello Blogger Cegliesi

    [..] C’è una questione essenziale e ineludibile per la nostra comunità. Una questione che riguarda direttamente la nostra salute e la nostra vita e che, misteriosamente, sembra sia stata archiviata dalla classe politica locale che neg [..]

    RispondiElimina
  2. ilsaxdanzante4 aprile 2009 11:05

    http://meetupceglie.splinder.com


    SUL SITO DEI GRILLINI HO INSERITO UN COMMENTO CHE RIPORTA UN ALLARME DEL PARLAMENTO EUROPEO SULLA QUESTIONE DELL'INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO.


    E' RECENTISSIMO ED ATTUALISSIMO.

    RispondiElimina
  3. Sulla scritta Elettrosmog ho linkato un sito dove ci sono dati sui rischi per la salute e consigli per limitare l'emissione e l'esposizione elettromagnetica negli ambienti.

    RispondiElimina
  4. ceglieterrestre5 aprile 2009 04:27

    Ciao Pino, oggi a Roma c'è un bel sole, mi mancano gli alberi di Ceglie.

    La terra è nata sana, la mano dell'uomo l'ha più volte ferita, domani ci saranno più uomini malati, tutto torna indietro.Una felice giornata a tutti, bacione alla grande fata;)

    RispondiElimina