martedì 8 maggio 2007

San Demetrio oggi


Un oblio di quasi quarant'anni sembra stia per finire dopo l'impegno preso da questa amministrazione.
Un improvviso crollo agli inizi degli anni '60 distrusse l'ottocentesca chiesa. Monito all'incuria umana, le macerie sono ancora lì, consegnate alla storia cegliese.
Appena in tempo furono messe in salvo le statue dei Misteri e dell'Immacolata. Andate in frantumi la cupola e il campanile, rimangono in piedi i muri perimetrali la facciata e l'altare maggiore. Sulla facciata campeggia ancora la scritta in latino:

"HAC EST DOMUS IMMACOLATAE CONCEPTIONIS BEATAE MARIAE VIRGINIS BENE FUNDATA SUPRA FIRMAN PETRAM ET FIRMITER AEDIFICATA  A.B.S. MDCCCLIV".
Purtroppo la pietra non era sufficientemente stabile per la nostra Ceglie.
Intanto continua la raccolta firme per

"MADONNA DELLA GROTTA E' NOSTRA"

Scaricare il formato PDF da stampare ed inviare a mezzo fax al numero: 0831 393113






7 commenti:

  1. c'è proprio una corrispondenza fra noi, senza saperlo abbiamo pensato e fatto più o meno la stessa cosa, ciao Pino!

    RispondiElimina
  2. Vuol dire che siamo veramente convinti delle nostre azioni.

    RispondiElimina
  3. questo è poco ma sicuro :o)

    RispondiElimina
  4. ceglieterrestre8 maggio 2007 10:06

    sicuro:)

    RispondiElimina
  5. ceglieterrestre8 maggio 2007 14:47

    Buona Ninna Pino

    RispondiElimina
  6. ceglieterrestre9 maggio 2007 00:38

    Un buon giorno anche a Mina

    RispondiElimina