domenica 2 maggio 2010

Giovanni Caliandro


Artista non vedente di Ceglie Messapica, materializza gli stati emotivi dell'animo utilizzando i colori violenti e materici della sua ricca tavolozza.
Secondo classificato al concorso "Battiti d'Arte" organizzato dall'UNITALSI, a breve esporrà nella Fabbrica di Nichi.




Cuore esteso (Giovanni Calandro)

5 commenti:


  1. quando l'arte è ARTE non solo si vede ma si sente, le emozioni dello spettatore si fondono con quelle dell'artista, inizia un dialogo, uno scambio che vorresti non finisse mai. Aspetto con ansia l'esposizione.P. A.

    RispondiElimina
  2. due immagini veramente notevoli, ciao Pino!

    RispondiElimina
  3. ciao Pino,
    mi farebbe piacere poter leggere qualche verso di Don Gianfranco Gallone. Che ne dici ?
    A presto A.M.M.

    RispondiElimina
  4. ceglieterrestre4 maggio 2010 03:47

    Non sempre per dipingere e scrivere serve la luce è sufficente scrivere e dipingere con il cuore.La sua mano è stata condotta dalle sue profonde sensazioni.Bravissimo!!

    RispondiElimina
  5. ceglieterrestre5 maggio 2010 02:27

    Ciao pino scusame se approfitto per lanciare la nostra amica Rossella.

    Carissimi amici sta uscendo il nuovo film della nostra amica Rossellla Drudi, aiutiamo il cinema Italiano a non sparire, andiamo al cinema, esce  in questa settimana. Grazie Rossella per il tuo sacrificio e il tuo lavoro e un grazie anche a Claudio Fracasso per aver toccato un argomento che scotta!!

    Ecco la locandina del film o manifesto come preferite, tante volte la vedete per strada è quella!

    RispondiElimina