mercoledì 2 settembre 2009

Cos'è la destra, cos'è la sinistra







Indovinello


Domanda:
Potrei avere la disponibilità di un locale per realizzare una personale di pittura da inserire nel programma estivo?

Risposte:

1) Per ora non è possibile, non possiamo mettere tutto in un calderone. Il programma è suddiviso in una serie di contenitori specifici e di un certo livello.

2) Certamente, con vero piacere! Fai ovunque onore alla nostra Città con le tue esposizioni. Se non diamo  spazio a  te, a chi dovremmo darlo?


Secondo voi chi ha dato, qualche anno fa, la prima risposta e chi la seconda?



Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra.


....L'ideologia, l'ideologia
non so se è un mito del passato o un'isteria,
è il continuare ad affermare un pensiero e il suo perché
con la scusa di un contrasto che non c'è
se c'è chissà dov'è
se c'è chissà dov'è....


Giorgio Gaber



12 commenti:

  1. ceglieterrestre3 settembre 2009 11:31

    Pino...Pino, ma che domande fai? io ancora non so dove sta la destra e dove sta la sinistra!

    Comunque preferisco stare fuori dai contenitori, i coperchi chiusi, mi fanno soffrire di claustrofobia.

    RispondiElimina
  2. considerando la data del manifesto credo di indovinare chi ha dato le due risposte ma te le comunico in privato visto la suscettibilità che regna in certi ambienti.

    Spero che ci sia un premio in palio per chi indovina, magari un tuo lavoro.

    con stima

    V.G.

    RispondiElimina
  3. "La cultura dovrebbe accorciare certe distanze..."


    è un commento che ho scritto altrove ieri, beata ingenuità.

    Evito di partecipare alla riffa :o)


    RispondiElimina
  4. Hai serva Italia, di dolore ostello,

    non più pintori di poesia,

    ma cortigiani da bordello.

    Ciao Pino. beppe

    RispondiElimina
  5. 2# E' un indovinello troppo facile, basta fare un semplice calcolo, considerare i personaggi che si sono succeduti alla guida della nostra città e il risultato esce subito.

    3# Più che di ingenuità pecchiamo di troppa fiducia e per alcune persone è un segno di debolezza da sfruttare.

    4# Ciao Beppe come procede la realizzazione del tuo interessante libro? Tienimi informato.

    RispondiElimina
  6. La valorizzazione della cultura e delle persone che la promuovono dovrebbe essere disinteressata da parte di chi è impegnato politicamente. Ma questa è un'altra storia...

    Sicuramente nei tuoi confronti una parte politica ha mostrato molta più obiettività dell'altra.

    Buon lavoro e continua così

    Antonio R. da Roma

    RispondiElimina
  7. L'impegno politico è formato da due cicli: uno fondato sull'ideologia e l'altro sull'interesse materiale. Il primo predomina quando, oppressi da tirannie si cerca la libertà, il secondo in periodi di tranquilla democrazia diventa un mezzo per accumulare beni materiali. In entrambi i casi, comunque la considerazione per la cultura e l'arte non è mai disinteressata.

    RispondiElimina
  8. Pino perché non riprovi a chiederlo e vedere se hanno ancora il coraggio di rifiutare la tua richiesta?

    Le tue tre opere fanno bella figura e sono ammiratissime nella sala di casa mia.

    Donato B. Ostuni

    RispondiElimina
  9. Grazie Donato, ma non credo che tocchi a me umiliarmi e chiedere spazi a chi me li ha rifiutati già una volta. Il mondo non è solo Ceglie, di spazi ne trovo a sufficienza ovunque. Ostuni mi ha già ospitato una volta nel suo programma estivo con larga pubblicità su Rai3. Ceglie non è l'ombelico del mondo anche se alcuni lo credono.

    RispondiElimina
  10. Ciao Pino, è il mio primo commento sul tuo blog, e lo faccio per proporti una possibilità eventualmente da sfruttare, prendendo esempio dal lavoro fatto dai giovani del pdl riguardo alle stampe di Notte, potresti proporre le tue opere in questo modo, oppure impegnandomi personalmente potremmo esporle periodicamente sia nell'Agriturismo di mio fratello, nel corso delle varie rassegne che faranno oppure ancora nella prossima sede del Rotary Club di Ceglie, in Via Porta di Giuso........hai la mia disponibilità, ben venga il valorizzare l'arte,la storia e la cultura che ci appartiene...Un saluto

    Eligio

    RispondiElimina
  11. Grazie Eligio, sono proposte interessanti che sicuramente terrò in considerazione.

    Ho organizzato mostre in quasi tutte le chiese oltre che in diversi locali di Ceglie. Questo post era indirizzato a quella parte politica che ha sempre detto no, o nelle migliori delle ipotesi, "ni" pensando che alla cultura e all'arte cegliese debbano contribuire soltanto pochi eletti e che, in caso di "pioggia", debba piovere sul solito bagnato.

    RispondiElimina
  12. Caro Pino, bagnandosi troppo finiranno con il prendrsi una bella influenza!!!!! ;)

    RispondiElimina