venerdì 20 agosto 2010

L'ultima caduta di Cungett...


...e lo fa davanti ad oltre mille persone documentate fotograficamente.
Piena la piazza, tutte le gradinate e le stradine di accesso a Largo Ognissanti.
Il vento ha messo a rischio la stabilità della scenografia e dopo un piccolo cedimento, subito ripuntellato, ha retto bene fino alla fine della commedia.
Un grazie ai cegliesi che hanno apprezzato ed amato fin dalla prima rappresentazione la nostra commedia.
Sicuramente ci rivedremo presto con un altro lavoro.

Il servizio fotografico è in allestimento.
A dopo.



Video riassunto realizzato da Piero Curri (seconda parte)

 Prima parte

4 commenti:

  1. biondidomenico20 agosto 2010 02:10

    Mille persone? Ma che dici!

    Erano molte di più!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Pino.
    Voglio esprimerti un apprezzamento a parte per l'ultima caduta di Cungett.
    E' per la scenografia.
    Penso che quest'ultima tappa fosse dovuta anche perchè le tue "creature"
    potessero ricollocarsi nello scenario al quale naturalmente appartengono, nel quale in fondo sono nate.
    Ho trovato ad dir poco suggestivo vedere quelle casette con la simpatica chiesetta fondersi con le case intorno, e non ti nascondo che vederle smontare ha indotto in me qualcosa che poteva somigliare ad un certo dispiacere.
    Comunque, anche a te complimenti ancora.Ha concorso non poco al successo di Cungett.

    Ciao, a presto.

    RispondiElimina
  3. Ehm... scusami Pino, ho omesso erroneamente la firma al commento numero due.Ti ho salutato con la disinvoltura di chi si è già presentato restando di fatto anonimo.
    Ammetto di non essere al top... aspetto ancora le mie ferie...

    Ciao Pino e ancora complimenti.

    Piero Curri

    RispondiElimina
  4. Grazie Piero, avevo già capito che l'anonimo eri tu, forse telepatia. Credo che il sucesso sia dovuto ad un insieme di coincidenze positive, a partire dalla naturalezza degli attori. Fa comunque piacere che venga apprezzato il proprio contributo.
    In bocca al lupo per il tuo esordio domani sera, tra poco pubblico la tua locandina.

    RispondiElimina